Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cantucci senza glutine alle mandorle

>> 30 maggio 2012

© Riproduzione riservata


Ecco un'altra ricetta dal corso "Delizie senza glutine" a Eataly Torino di un paio di settimane fà. Sono veloci da preparare e buoni da assaporare, l'ideale è accompagnarli con un calice di Vin Santo o, in mancanza di questo (come nel mio caso), con un buon Moscato Passito delle mie parti. Avete voglia di un dolcetto senza glutine? Questi cantucci si preparano in fretta e, tutto sommato,  si sporca poco in cucina visto che l'impasto si amalgama bene anche dentro a una ciotola o in una bastardella.

Ingredienti:
  • 80gr zucchero
  • 60gr zucchero di canna
  • 3 uova (2 intere + 1 tuorlo)
  • 90gr mandorle non pelate, spezzettate grossolanamente o divise a metà
  • 180gr farina di riso (*)
  • 20gr farina di mais tipo fioretto (*)
  • 1/3 di bacca di vaniglia
  • 3gr di bicarbonato d'ammonio o, in alternativa, 1/2 bustina di lievito per dolci (*)
(*) per i celiaci: utilizzare solo i prodotti elencati nelle categorie "farina di riso" , "lievito" e "farina di mais - per polenta" del Prontuario A.I.C. e/o inseriti nell'elenco degli alimenti dietoterapici idonei ai celiaci del Ministero della Salute attualmente in vigore oppure prodotti che siano chiaramente dichiarati "senza glutine" in etichetta dal produttore, come da Regolamento (CE) n° 41/2009 del 20/01/2009 e successive modifiche. Lo strutto è invece un prodotto "naturalmente privo di glutine" .

Preparazione:
ho grattugiato la bacca di vaniglia, in una ciotola ho versato tutti gli ingredienti (escluse la mandorle) e li ho mescolati con una spatola fino a ottenere un composto simile a una pasta frolla (è un po' appiccicoso), infine ho aggiunto le mandorle e amalgamato il composto. L'ho suddiviso in due o tre filoncini (a seconda se si preferiscono ottenere dei cantucci più o meno grossi) del diametro di circa 2-3cm, ho messo la carta forno sulla teglia e adagiato i filoncini ,


infornato in forno già caldo e cotto per 15 minuti a 180°C-200°C (a fine cottura lasciar acceso il forno!).
Ho sfornato, lasciato raffreddare i filoncini, con un coltello seghettato ho ricavato delle losanghe di circa 1cm di spessore facendo attenzione a non sbriciolare eccessivamente i cantucci,


ho disposto i cantucci sulla teglia appoggiandoli su uno dei due lati del taglio e li ho messi nuovamente in forno per pochi minuti, giusto il tempo di farli colorire. Quando saranno ormai freddi, riponeteli in una scatola di latta per conservarli.


Non sono certamente i cantucci tradizionali Toscani però son buoni ....... gnam gnam.



Domani mattina spero che ci sia una luce più decente nel cucinino per poter scattare ancora una foto



NOTE: la farina di mais, a seconda del tipo di macinatura, si suddivide in fumetto (più fine di tutte), fioretto (una via di mezzo), bramata (a grana più grossa rispetto alle due precedenti). Per fare questa ricetta occorre la farina fioretto che, ovviamente, non avevo in casa. Ho messo della farina di mais Marano "Polenta di una volta" che tengo abitualmente in casa nel minipimer e l'ho azionato per pochi minuti, effettuando una sorta di rimacinatura casalinga visto che questa farina è piuttosto rustica e grossolana anche perchè ricca in fibra. Il risultato è stato perfetto.

© Riproduzione riservata
.

4 commenti:

Ecco le Cose che Piacciono a Me 1 giugno 2012 17:36  

Grazie Grazie Grazie! Per me pisana è una goduria questa ricetta! Ho provato una volta a farli senza glutine ma il risultato è stato identico nel sapore ma erano troppo friabili. Riproverò con la tua ricetta!

RaffaellaM 1 giugno 2012 23:01  

Grazie a te per essere passata dal blog, un pochino friabili lo sono (come tanti prodotti senza glutine) ma devo dire che si sono mantenuti abbastanza bene anche nei due giorni successivi anche se non avevo una scatola di latta in cui conservarli. Buon fine settimana

Marco B 30 ottobre 2015 15:47  

Grazie mille per la ricetta, ma un dubbio: non ci va né latte né burro? come fa l'impasto ad amalgamarsi bene?

Raffaella Massa 31 ottobre 2015 09:36  

Le uova sono più che sufficienti per amalgamare l'impasto, i cantucci sono più secchi dei normali frollini (quelli fatti con il burro x intenderci). Ciao

Posta un commento

Benvenuto/a sul blog e grazie per avermi lasciato un messaggio. Nei commenti non è ammesso segnalare siti commerciali o comunque promozionali, l'inserimento di questi siti sul Blog è considerato spamming e determinerà la cancellazione del commento stesso.


Welcome, thanks for your visit and leaving a comment. You should avoid any links to sites that primarily exist to sell products or services, or sites with objectionable amounts of advertising or sites that require payment or registration to view the relevant content. These comments are considered "spam or spamming" and they'll be deleted.

LinkWithin

  © Blogger template Simple n' Sweet by Ourblogtemplates.com 2009

Back to TOP